La corretta individuazione, valutazione e stima dei locali per una farmacia vincente

La prima preoccupazione dopo l’assegnazione di una sede di concorso è certamente la ricerca dei locali. Ricerca questa, che può fare perdere molto tempo e deve essere guidata dalla conoscenza specifica dei criteri di idoneità a cui i locali devono sottostare per ricevere una farmacia.

Ecco i principali criteri di idoneità da considerare per aprire una farmacia:

1) Il locale dovrà essere individuato all’interno della pianta organica stabilita dal bando ed ad una distanza specifica dalla più vicina farmacia.

2) Visibilità, parcheggio, passaggio saranno fattori determinanti per il successo della futura attività. Come valutarli in rapporto ad altri locali disponibili?

2) Prima di formalizzare il contratto di acquisto o locazione del locale, sarà necessario effettuare alcune verifiche sull’accatastamento e l’agibilità.

3) Accessibilità, luce naturale, areazione ed altezza sono ulteriori parametri da tenere sott’occhio. La ASL, oltre l’ubicazione del locale, effettuerà un’ispezione preventiva, anche solo visionando le carte (planimetria, certificato di agibilità con indicazione della destinazione d’uso, dichiarazione di conformità degli impianti idraulico,termico ed elettrico). Anche se le tappe verso l’apertura sono simili in tutto il territorio nazionale, le tempistiche e le modalità dei singoli passaggi possono avere differenze sostanziali nelle procedure e nelle tempistiche.

4) Nella scelta del locale sono fondamentali i fattori di localizzazione e di spazio. Ogni strategia può essere o meno attuata a seconda dello spazio che si ha a disposizione. E’ evidente come locali di superficie inferiore ai 100/150 mq ad oggi limitino fortemente le possibilità di esposizione merceologica e di consulenze e quindi la competitività nei riguardi di farmacie concorrenti, grande distribuzione, parafarmacie e sanitarie le cui dimensioni locali sono in continua e costante crescita proporzionalmente all’offerta di prodotti e servizi sempre più vari e personalizzati.

SCEGLIERE IL GIUSTO LOCALE E’ FONDAMENTALE PER IL SUCCESSO DELLA FUTURA ATTIVITA’.

La  Sartoretto Verna Srl forte di quasi 50 anni di esperienza può esservi utile da subito per consigliarvi in questa fase delicata.
Tra gli elementi più importanti da visionare per essere sicuri di poter aprire una farmacia sono: l’accatastamento (il locale deve essere classificato come locale commerciale ed avere ottenuto i necessari condoni), l’agibilità dei locali (attesta non solo la salubrità degli ambienti ma anche la conformità dell’opera realizzata rispetto al progetto approvato), le altezze(controllare precedentemente le norme richieste dalla propria Asl), l’accessibilità (eliminazione delle barriere architettoniche) ed i servizi igienici (necessari l’antibagno ed adeguati impianti).

Una volta definito il contratto è necessario farsi rilasciare dal proprietario o la copia del titolo di proprietà od il consenso scritto alle trasformazioni necessarie per adeguare il locale per la nuova attività. 

Preso il locale si parte con la realizzazione della farmacia! Attraverso un attento studio della struttura la Sartoretto Verna Srl ottimizza la resa dei  locali, trovando nuove possibilità di spazio perché si possano offrire maggiori servizi e più esposizione…

Sei vincitore di sede farmaceutica? Vuoi ricevere gratuitamente una pratica e completa guida con tutti i suggerimenti per scegliere senza commettere errori i locali dove aprire una farmacia vincente? Compila il form contattaci per effettuare il download del documento di approfondimento.

By |2016-11-14T11:57:59+00:00giugno 15th, 2015|in evidenza, news|Commenti disabilitati su SCEGLIERE I LOCALI PER UNA FARMACIA VINCENTE

About the Author:

Sono architetto e amministratore delegato della Sartoretto Verna Srl, azienda italiana di terza generazione, specializzata in farmacie. “Durante il periodo universitario ho avuto modo di girare l’Italia per rilevare ogni dato utile alla progettazione. L’osservazione diretta di tante farmacie mi ha aiutato a comprendere caratteristiche ed errori ricorrenti nella gestione degli spazi, della comunicazione, dello staff, nell’organizzazione della gamma, dell’offerta, dei servizi e nei rapporti con la clientela. In ogni visita avevo modo di osservare il comportamento del consumatore in farmacia. Grazie al costante confronto con titolari, consulenti, aziende specializzate ho appreso nel tempo molti aspetti riguardo la gestione economica e finanziaria della farmacia. In azienda sono partito dal basso percorrendo diversi ruoli fino a quello odierno di amministratore delegato. Nella mia carriera ho partecipato attivamente alla realizzazione di più di 700 farmacie indipendenti e numerose catene in 28 paesi al mondo maturando un’esperienza ‘sul campo’, al fianco dei farmacisti, imprenditori e manager. E’ mio impegno giornaliero partecipare in prima persona alla realizzazioni di attività forti e vincenti grazie all’analisi, confronto e dibattito con chi crede ma soprattutto ama la farmacia”