E’ quasi completo il quadro delle Regioni che hanno pubblicato e chiuso i bandi, per un totale di 2.214 sedi ufficialmente bandite. Mancano 5 regioni all”appello le province autonome di Trento, di Bolzano e le regioni Campania, Basilicata e Molise che, a tutt”oggi, non hanno ancora pubblicato i rispettivi bandi. La legge per superare lo stallo esiste ma ad oggi non è stata applicata, si tratta della legge sui concorsi N. 27 del 24 marzo 2012 al comma 9 : Nel caso in cui le Regioni  e le province autonome  di Trento e Bolzano non provvedano a bandire il concorso straordinario entro i termini di cui al comma 3 il Consiglio dei Ministri esercita i poteri sostitutivi di cui all’Art 120 della Costituzione con la nomina di un apposito commissario che provvede alla sostituzione dell’Amministrazione inadempiente anche espletando le procedure concorsuali ai sensi del presente articolo.


A Napoli il concorso precedente non si è ancora concluso ed il nuovo che potrebbe tranquillamente partire inspiegabilmente è fermo. In Basilicata il blocco è dovuto alla giunta dimissionaria. Nel Molise analoghi problemi legati all’avvicendamento della politica. E infine in Trentino il problema politico riguarda le competenze.

Immaginiamo i tempi se dovesse passare il principio di far uscire insieme tutte le graduatorie. Si confida nell’azione del nuovo ministro appena insediatosi.

By |2013-05-07T13:48:45+00:00Mag 7th, 2013|news|Commenti disabilitati su Concorso straordinario: tempi incerti

About the Author: