Articolo di Simona Zazzetta tratto da farmacista33.it

Con la Basilicata e l’Umbria salgono a 16 le regioni in cui è stata resa nota la composizione della commissione che presiederà alle valutazioni del concorso straordinario per le nuove sedi farmaceutiche, ma con alcune difformità che potrebbero mettere a rischio la graduatoria finale. Ad aggiornare la lista è l’Utifar, che ha raccolto i nominativi consultando i vari bollettini regionali e a segnalare le anomalie è Maurizio Cini, vicepresidente dell’associazione: «Abbiamo rilevato che in Basilicata la commissione comprende un docente universitario appartenente al settore scientifico disciplinare Bio/10 (Biochimica) e docente nella stessa materia nel corso di laurea in farmacia dell’Università della Basilicata. Le competenze non rispondono ai criteri previsti dalla legge in quanto non sono di settori scientifici e disciplinari compatibili con la materia di esame. E, pur trattandosi di un concorso per titoli, se questo è quanto previsto dalla legge va rispettato». La difformità, secondo Cini, «si riscontra anche in Umbria» e aggiunge: «Se il concorso dovesse procedere così, la graduatoria finale sarebbe impugnabile e probabilmente annullata».

Per consultare le nomine delle commissioni clicca qui

 

By |2014-02-12T16:29:39+00:00febbraio 12th, 2014|Concorso Farmacie in Basilicata, Concorso Farmacie in Umbria, news|Commenti disabilitati su Concorso, Basilicata e Umbria: commissioni note ma con difformità

About the Author: