Articolo tratto da federfarma.it

Dopo la Toscana, anche il Piemonte stacca il biglietto per il secondo interpello del concorso straordinario. La procedura scatterà domenica 5 giugno e si protrarrà fino a venerdì 10, secondo le modalità ormai note: due giorni prima del via (cioè il 3 giugno) i candidati riceveranno sulla propria Pec un avviso con le istruzioni per esprimere le proprie scelte. Tali scelte, elencate in ordine di preferenza sulla base della collocazione in graduatoria, andrà comunicato servendosi come in precedenza della piattaforma ministeriale www.concorsofarmacie.sanita.it, alla quale i candidati dovranno accedere utilizzando la propria username e password (ricevute al momento dell’iscrizione al concorso).

Come si legge nella determina dirigenziale approvata il 10 maggio, sono 91 in tutto le sedi in palio nel secondo interpello, ossia le 76 non assegnate al primo più le 15 rimesse a concorso perché non aperte nei tempi previsti o “rinunciate” dal titolare dopo essere state aggiudicate. Restano ancora accantonate, infine, le due sedi che ancora sono sotto ricorso: la terza di San Damiano d’Asti (delimitazione del perimetro, causa all’esame del Consiglio di Stato) e la seconda di Varallo Pombia (ricorso della Regione contro delibera comunale che modifica sede). Un cenno, in chiusura, anche alla Puglia, che la settimana scorsa ha pubblicato l’elenco delle sedi assegnate al primo interpello. I vincitori hanno tempo 180 giorni dalla notifica del provvedimento per aprire al pubblico.

 

By |2016-11-14T11:57:53+00:00maggio 24th, 2016|Concorso Farmacie in Piemonte, news|Commenti disabilitati su Concorso straordinario, anche il Piemonte al secondo interpello

About the Author: