Concorso straordinario Lombardia 

al via l’interpello il 06 marzo 2016

 

 

Con Decreto n.949 del 15/02/2016 (per mero errore materiale precedentemente indicato come Decreto n. 813 del 10/2/2016)  è stata approvata la graduatoria (già approvata con Decreto n.4770 del 10/6/2015) rettificata in ottemperanza a provvedimenti giurisdizionali.
Il Decreto e la graduatoria rettificata sono reperibili nella sezione Concorso Farmacie Lombardia.

La procedura concorsuale detta del primo interpello inizia domenica 06 marzo 2016 alle ore 18 e termina venerdì 11 marzo sempre alle 18.

Si informa che sulla graduatoria di cui al Decreto n.4770 del 10/6/2015 pubblicata sul BURL n.25 del 17/6/2015 sono pendenti, presso il TAR Lombardia sez. Milano, i ricorsi n. 1948/2015, 1979/2015, 2028/2015, 2535/2015.

Con Decreto n.814 del 10/2/2016 è stato pubblicato l’aggiornamento delle sedi a concorso, reperibile nella sezione Concorso Farmacie Lombardia. Per le sedi contrassegnate dall’asterisco risultano ricorsi pendenti.

Nella fase dell’interpello i candidati vincitori del concorso pubblico straordinario per nuove farmacie vengono formalmente interpellati e devono esprimere l’ordine di preferenza sulle sedi disponibili.

L’interpello avverrà con le modalità previste dal bando, cioè attraverso la piattaforma ministeriale, tramite la PEC (del referente in caso di associazione) presente nella piattaforma al momento dell’interpello.
Il numero e le indicazioni delle zone da assegnare sono quelli attuali al momento dell’interpello.
Il candidato dovrà obbligatoriamente indicare, in ordine di preferenza, un numero di sedi uguale alla sua posizione in graduatoria.
Tale indicazione dovrà essere effettuata entro 5 giorni dall’avvio dell’interpello, che verrà comunicato ai concorrenti utilmente posizionati in graduatoria tramite PEC.

Qualche giorno dopo la chiusura dell’interpello, sempre attraverso al piattaforma ministeriale avverrà l’assegnazione delle sedi secondo le seguenti modalità:
• ad ogni vincitore è assegnata la prima sede da lui indicata in ordine di preferenza e che non risulti assegnata a un candidato meglio collocato in graduatoria;
• entro quindici giorni dall’assegnazione il vincitore del concorso deve dichiarare se accetta o meno la sede assegnata;
• l’inutile decorso del termine concesso per la dichiarazione equivale a una non accettazione.
 
La titolarità ai candidati in associazione verrà data con le modalità previste dall’art. 7 L.362/91 e s.m.i. Come previsto dalla L. 27/2012 la titolarità della farmacia assegnata è condizionata al mantenimento della gestione associata da parte di xx, yy, zz , su base paritaria, per un periodo di 10 anni, fatta salva la premorienza o sopravvenuta incapacità.

Ogni eventuale incompatibilità con la titolarità di una farmacia (rapporti di lavoro, altre titolarità ecc) si realizza al momento dell’autorizzazione all’apertura.

Conclusa la procedura di assegnazione e accettazione, si proseguirà con le medesime procedure, interpellando i concorrenti che seguono in graduatoria al fine di assegnare le sedi non accettate.
Il numero e la descrizione delle sedi saranno quelle attuali al momento dei singoli interpelli.
Durante i periodi di interpello e di assegnazione sulla piattaforma ministeriale la regione apparirà colorata in marrone.

Per ogni altra informazione fare riferimento al bando.

Sono inoltre attivi, per informazioni:
Numero verde: 800 318 318, dal lunedì al venerdì, dalle 8:00 alle 21:00, sabato dalle 8:00 alle 20:00
E-mail: infosanita@regione.lombardia.it 

By |2016-11-14T11:57:54+00:00febbraio 29th, 2016|Concorso Farmacie in Lombardia, news|Commenti disabilitati su Concorso straordinario Lombardia – al via l’interpello il 06 marzo 2016

About the Author: